Aglio un alimento curativo

AGLIO

Nel corso dei secoli, i disturbi per i quali l’aglio è stato consigliato sono veramente numerosi. Per quanta riguarda alcuni di essi (come l’assenza di mestruazioni, la caduta dei capelli, l’epilessia…), il ricorso a questa pianta non è oggi francamente spiegabile alla luce delle moderne esperienze. Altre qualità dell’aglio, tuttavia, sono state ampiamente controllate e confermate.

L’aglio è utilissimo nella terapia e nella prevenzione dell’arteriosclerosi e delle malattie cardiovascolari, abbassa la pressione arteriosa e tonifica il muscolo cardiaco. Gli studi che confermano queste proprietà sono ormai conosciuti da più di 50 anni e vengono ulteriormente confermati dalla longevità delle popolazioni che fanno dell’aglio un largo uso.

L’aglio, inoltre, elimina il colesterolo dal circolo sanguigno e – aumentando la quota di colesterolo HDL – evita che questo grasso si depositi in placche sulla parete dei vasi arteriosi.

CONSIGLIO

Per togliere o almeno attenuare l’aroma dell’aglio che rimane in bocca alcuni masticano, alla fine del pasto, qualche fogliolina di ruta o di prezzemolo; oppure 2-3 chicche di caffè o qualche seme di anice, cumino, cardamomo, coriandolo; o, ancora, sgranocchiano una mela. Altri si sciacquano la bocca con un po’  d’acqua tiepida cui è stata aggiunta qualche goccia di olio essenziale di menta o di angelica. C’è anche chi, prima di usarli, lascia gli spicchi a bagno nell’aceto o si limita a strofinare con essi i piatti, invece di aggiungerli al cibo.

LE SUE PROPRIETA’

I principi attivi dell’aglio, veicolati dal sangue, sono trasportati fin nelle più lontane fibre dell’organismo. Quando il sangue viene poi filtrato attraverso gli organi preposti alla depurazione dell’organismo (principalmente i polmoni, la pelle e i reni) quelle stesse sostanze sono portate all’esterno dove vengono avvertite a livello olfattivo.

E’ proprio dall’ultimo contatto con questi organi che l’aglio può esercitare la sua attività antibatterica, disinfettante e diuretica. Tra le altri indicazioni terapeutiche vale la pena di sottolineare l’importanza dell’attività ipotensiva, spiegabile con la dilatazione dei piccoli vasi arteriosi e dei capillari, e la notissima e tradizionale proprietà vermifuga.

Meno conosciuti ma altre tanto interessanti sono l’azione riducente la glicemia, la stimolazione della tiroide (ad alte dosi sembra però prevale l’effetto apposto), l’azione antimalarica (una malattia ritorna d’attualità a causa dei viaggi nei Paesi esotici ), la protezione specifica contro i danni provocati dalla nicotina, una certa riduzione dei danni provocati dall’inquinamento ambientale e, infine, l’azione anticancerosa.

Gli studi effettuati sui roditori hanno dimostrato che l’assunzione di aglio, così come di cipolle, può riddure al minimo la perdita di massa ossea aumentando i livelli di estrogeni. L’assunzione di aglio e cipolle ha inoltre dimostrato di avere effetti benefici sull’osteoartrite.

L’impiego dell’aglio è anche oggetto di alcuni controindicazioni. In caso di dermatiti, herpes o irritazioni gastriche è opportuna una certa prudenza nel consumo perché si potrebbe incorrere in un fastidioso incremento sintomatologia. Anche le donne che allattano se ne devono astenere poiché questa aromatica impartisce un cattivo sapore al latte e può causare dolorose coliche nei neonati.

Qual è quindi la dose consigliata di aglio? Per ottenere i migliori benefici è sufficiente mangiare 1 spicchio d’aglio crudo al giorno.

IN PRATICA

Un modo un po’ particolare per assumere questo elemento è sotto forma di tè, ecco gli ingredienti per il tè all’aglio:

– 1 spicchio d’aglio biologico

– il succo di 1/2 lime o limone biologico

– 1 cucchiaino di miele biologico

Indicazioni: fate bollire un pentolino d’acqua e, nel frattempo, affettate sottilmente lo spicchio d’aglio. Mettete le fette d’aglio in una tazza e versatevi sopra l’acqua bollente. Coprite la tazza con un piattino e lasciate riposare per 10 min. Aggiungete il succo di mezzo lime e cucchiaino di miele.

Curiosità

In Guascogna il giorno del battesimo viene strofinato dell’aglio sulla lingua dei bambini. Tale usanza viene applicata per diffondere coraggio nei giovani e allo stesso tempo per migliorare la loro vita sessuale.

 

 

 

Posted on
emma nachinkina riflessologa plantare torinoIscriviti alla newsletter e ricevi subito la mia guida per praticare l'auto-massaggio al piede. Un metodo tradizionale e piacevolissimo per ottenere un fantastico relax.
x